Di froci, Sarri e Mancini

Quarto di finale di Coppa Italia, Napoli-Inter. 92esimo minuto, mentre Ljajic fissa il risultato sul 2-0, Sarri si lascia andare a imprecazioni, Mancini lo sente e lo attacca. Entrambi vengono allontanati. Mancini riferirà subito di aver ricevuto offese omofobe.

Per chi non l’avesse letto, questo è il fattaccio
(qui e qui i video del dopogara con le dichiarazioni di Mancini e Sarri. Guardateli per capire meglio)

La farò breve:

Il punto è che Sarri secondo me non ha capito il problema. Secondo me l’hanno colto in pochi. L’uso di termini omofobi in pubblico, da parte di personaggi pubblici, è da condannare perchè è una prassi linguistica basata su un pregiudizio, che credo sia importante sradicare. Nel calcio, al contrario, il pregiudizio omofobo è ampiamente tollerato, anche più di quello razziale. Sarri si è scusato per aver offeso Mancini, cioè si è posto il problema di aver insultato un collega davanti a tutti, non si è posto il problema di quello che ha detto, che va oltre l’insulto al collega. Mancini ha posto il problema della natura dell’offesa. Se Sarri si giustifica dicendo “certe cose devono rimanere in campo” mi dispiace, ma non ha capito. E mi dispiace perchè di Sarri ho stima, come uomo e come allenatore.

Poi io penso che questa questione a Mancini non interessi minimamente, che abbia solo colto la palla al balzo e mò si parla di Sarri omofobo e non dell’Inter che ha sculato l’ennesima partita giocata male e chiusa dall’arbitro con il doppio giallo a Mertens. Non credo che abbia fatto il ragionamento che ho descritto (la reazione a me non è parsa di indignazione ma di offesa,anche se le parole riportate sembrano dire il contrario) e non credo alla sua buona fede di vittima (il Mancio, in passato recente e remoto, aveva difeso i suoi uomini protagonisti di episodi particolari già riportati oggi a galla –la stampa sportiva è talmente annoiata da buttarsi a capofitto nella ricerca d’archivio– , dalle offese razziste di Mihajlovic a Vieira ai tempi della Lazio ai soliti cori e striscioni “colerosi” rivolti contro i napoletani dagli ultras interisti).

Più in generale, non credo che questo mio ragionamento lo abbiano fatto in molti, aldilà dell’indignazione di facciata che spesso nasconde antipatie e simpatie personali verso i personaggi in questione, e che varia a seconda del livello di rivalità calcistica che una persona ha verso le due squadre.

Il giustificazionismo verso Sarri fa ridere (e il suo “ho amici gay” anche di più), perchè potremmo usarlo verso chiunque, da Cassano a Tavecchio a quel minchione della Lega dilettanti (le 4 lesbiche che scioperano). Al tempo stesso, è inutile (anzi, è buttarla in caciara), far partire i #jesuismancini (tipo Tuttosport) e le campagne antiSarri (tipo Crosetti su Repubblica*, che non vedeva l’ora di poter dar addosso a Sarri secondo i dogmi della juventinità)

perchè così non si fa altro che metter la questione in secondo piano, farla sfogare nel battibecco, portarla allo sfinimento e alla voglia di chiudere un episodio che rimane un episodio singolo. Così saremmo tutti felici, di froci non si sentirà parlare, Sarri se la caverà con due giornate di squalifica (tanto per alimentare ulteriore indignazione mal indirizzata) e Mancini sarà tranquillo per qualche giornata. Con buona pace di chi, anche all’interno del mondo pallonaro, vive l’omosessualità come questione in sospeso.

RIP Justin, non ci sei bastato.

 


 

*Crosetti che oltrettutto nell’articolo ci dà l’illusione di aver colto il problema, ma con l’inutile divagazione sugli ultras (vedi caso Gasperini) e la lode all’eroismo di Mancini che squarcia un velo, tradisce la voglia di politically correct e di presentabilità, piuttosto che di una vera rottura dell’omofobia del calcio, ambiente tra i più machisti e conservatori della società. L’importante è venir bene in tv.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...