25 aprile

Da usare come sottofondo: I ribelli della montagna (Modena city ramblers & Bandabardò – Commento iniziale e finale dell’ex combattente partigiano Avio Pinotti, conosciuto con il nome di battaglia Athos)

Festa della liberazione dal nazifascismo.

Momento fondante della nascita della democrazia repubblicana. Ma anche culmine di una dura lotta militare. Spietata. Com’era spietato il nemico.

http://it.wikipedia.org/wiki/Strage_di_Piazzale_Loreto

Così agiva il nemico. E non era possibile rispondere diversamente.

E ora, settant’anni dopo, vengono fatte le pulci in testa ai combattenti partigiani, alle loro storie, al loro vissuto, alle loro azioni di guerra, con lo scopo dichiarato di restituire un’agibilità storica al fascismo repubblichino (la versione più vile e spietata dello stesso) da parte di persone che sempre più palesemente fanno propria la sua ideologia.

All’epoca, questi, si chiamavano collaborazionisti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...