Non sappiamo che Islam prendere.

Pakistan: una scuola militare è stata attaccata dai talebani. 141 morti,la maggior parte bambini. In occidente torniamo a chiederci se la guerra al terrorismo non sia un atto dovuto a difesa degli innocenti. E poi c’è l’Isis,che dev’essere fermata. E’ una forza oscurantista,espressione del peggior fondamentalismo islamico. E c’è Hamas,Israele ha il diritto di difendersi,è in costante pericolo. E c’è questo,quello,quell’altro….

L’occidente si pone domande su come gestire la situazione. Finge di farlo poichè faro di speranza e civiltà,in realtà ha solo paura. Ha paura di un nemico che non comprende e non sa come fermare. Eppure questo nemico è suo figlio illegittimo. L’Isis nasce dal colossale vuoto di potere creatosi nell’area siro-irachena,provocato dall’occidente. I talebani nascono dall’invasione sovietica dell’Afganistan,e furono supportati dagli USA. Hamas è figlio della ormai secolare occupazione dei territori palestinesi,e in particolare della compromissione di Al-Fatah (leggi: OLP) con l’occidente per i (più volte infranti) accordi di Oslo. Ma andiamo oltre.

“Il terrorismo di matrice fondamentalista-islamica è il male”. Difficile non essere d’accordo. E’ una mescolanza di retrogradismo religioso,intolleranza culturale e violenza che avrebbe scandalizzato persino i Crociati e Saladino. Ma per noi i primi due ingredienti non sono un problema. Il problema è la violenza,perchè essa sì,può espandersi a macchia d’olio e coinvolgerci. E soprattutto sopraffarci. La psicosi è per il rischio di guerra totale,che coinvolga i civili,che distrugga in primis la nostra quotidianità.

Parliamoci chiaro: a noi non interessa nulla degli orientamenti delle scuole islamiche più conservatrici. Nè ci interessa se questo è applicato in qualche regione del mondo. Nè soprattutto ci interessa se i fondamenti etico-religiosi del terrorismo jihadista esistono (o esistono ancora) nell’Islam. Gli sceiccati arabi applicano i dettami più conservatori della Shari’a,eppure sono alleati e partner commerciali dell’Occidente (e oltretutto parliamo di monarchie assolute). A noi interessa che non venga toccata la nostra zona di comfort. Un immigrato che sbarca a Lampedusa è mille volte più pericoloso dell’Emiro del Qatar. Anche se vorrebbe solo poter vivere come noi.

Annunci

2 pensieri su “Non sappiamo che Islam prendere.

  1. Fabrizio ha detto:

    Questo è un nemico diverso, vile, violento oltre ogni immaginazione. Non è possibile blindare questi elementi fuori dai nostri confini, Non sono un esercito regolare, non conoscono pietà e non riconoscono convenzioni internazionali sulle garanzie a prigionieri e civili in zone di guerra. Le loro atrocità alimentano le nostre paure. Finiamola di fare da paladini ( fari per l’umanità) e iniziamo a fare loro una guerra decisa e decisiva. Consideriamo nemici sia i gruppi di terroristi che gli Stati fiancheggiatori. Inutile mandare giovani occidentali a morire per gente che non vuole la nostra “democrazia”. Usiamo la nostra tecnologia militare per colpire le loro basi e campi d’addestramento con altrettanta ferocia, e con precisione chirurgica. Blocchiamo l’ingresso in Europa a tutti i clandestini e bonifichiamo le nostre città.

    Mi piace

    • castif ha detto:

      È un pensiero che ho sentito più volte questo. Tuttavia non capisco come potremmo pensare di combattere una crociata contro lo jihadismo senza pensare di metterci contro l’intero mondo islamico.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...